Da Crocifisso si parla anche orientale

IMG_8490-copiaIMG_8504-copia

Marco Baglieri e Yusuke Abe. Due nomi apparentemente lontani, che non avrebbero nulla a che fare se non l’amore viscerale per la cucina.

Ed è proprio questo il terreno che li fa incontrare e amalgamare, al punto che Yusuke Abe dall’inizio del 2015 è il sous chef di Marco Baglieri al ristorante Crocifisso di Noto.

25 anni, originario di  Yokohama in Giappone, Yusuke Abe ha una buona conoscenza della cucina e delle tradizioni italiane dopo aver lavorato all’interno di diversi ristoranti italiani nella sua madre patria. Così ha pensato bene di poter vivere la cucina italiana in un ristorante italiano che fosse direttamente nel Bel Paese, e la scelta è ricaduta nel Sud Est della Sicilia.

Crocifisso è il crocevia delle esperienze gastronomiche di una cucina siciliana moderna ma al tempo stesso ancorata alla tradizione, al punto da essere arte vera e propria.

Nelle prime settimane del 2015, Yusuke Abe, senza risparmiarsi, ha sperimentato ciò che aveva appreso, dall’utilizzo straordinario delle mani che rappresenta grande perizia nel saper trattare le materie prime ad una buona conoscenza del pesce, e ad una sapiente percezione delle cotture da riservare a carni e pesce. Insomma un sous chef di primo ordine che ha immediatamente ‘affascinato’ lo chef del Crocifisso. Oggi loro due, insieme ad altri collaboratori, sono l’anima della cucina del ristorante di Noto.

L’uno che trasferisce all’altro, in modo vicendevole, il proprio sapere in un continuo momento di confronto nell’ottica di crescere insieme e conferire al Crocifisso quel tocco di orientale che potrebbe fare da eco alla cucina della Sicilia del Sud Est.